Credo sia normale trovare sgradevole la propria voce quando si ha la possibilità di ascoltarla registrata. O almeno a me succede. Ed è successo anche quando ho sentito questo. Un preavviso quasi inesistente. Un pubblico. Una prima volta davanti ad un pubblico. Un autore/chitarrista e due allucinati percussionisti croati come soundtrack. Un ginlemon e un campariorange. Una serata che non si dimentica.

 

Lupo

Annunci