P.S.1

 

A New York, nel Queens c’è una vecchia scuola pubblica un tempo abbandonata che nel 1971 è stata recuperata dal Museum of Modern Art e utilizzata quale sezione giovane. Ogni anno vi vengono ospitati una ventina di artisti, ciascuno di un paese diverso, selezionati attraverso un concorso nazionale. Ai premiati viene offerto alloggio per sei mesi, la possibilità di un esposizione finale e normalmente l’acquisizione di un’opera prodotta durante il periodo di residenza a NY.

 

Dato il prestigio dell’istituzione, per anni l’Italia a cercato di essere uno dei paesi accreditati come selezionatori, ma i supervisori statunitensi, ritenevano che non vi fossero in Italia giurie affidabili; finchè nel 1998 l’ItalRe, poi in collaborazione con Illy, non si è dimostrata partner serio.

 

[personalissima opinione: il governo per attenuare lo smacco di essersi fatto preferire un’industria privata, ha attivato attraverso il Ministero degli Affari Esteri, nel 2002, il Premio New York, in cui fornisce un biglietto aereo A/R, sei assegni mensili da 4000 dollari e un calcio in culo].

 

Ora però l’avventura italiana al PS/1 è finita, Illy e ItalRe si sono ritirate, difficilmente verranno sostituite e questo crea una grave mancanza.

 

 

Immagine di Lara Favaretto, vincitrice 2002

 

Lupo