Ieri in Brandeburgo camminavo su un sentiero di terra secca che tagliava un campo di grano, ancora verde. Guardavo il solco su cui camminavo, poi ho alzato gli occhi e ho visto una cinquantina di metri davanti a me un animale, rossiccio, che procedeva nella mia stessa direzione. Una volpe. L’ho chiamata. Lei si è fermata, si è voltata verso di me, è rimasta ferma qualche secondo e poi ha continuato per la sua strada. Io l’ho chiamata di nuovo, lei si è fermata e si è voltata un’altra volta. Solo allora deve avermi visto, perché ha cominciato a scappare, per un paio di metri dritta lungo il sentiero, poi si è infilata nel grano ed è sparita.

Ale

Annunci