Finalmente ho scoperto che anche gli anglofoni possono bestemmiare, volendo.

La sorella di Dexter all’inizio del quinto episodio della seconda serie esclama, dopo il primo sorso di una bevanda fresca in un torrido pomeriggio d’estate: “Oh, sweet Mary motherfuck! That’s good”.

Al che il fratello: “I think you might have broken a commandment somewhere in there”.

Finora avevo sempre creduto che il massimo di creatività concessa dall’inglese alla blasfemia fosse bloody hell. Pensavo anzi che gli anglofoni proprio non concepissero locuzioni dissacranti rivolte a cristi e madonne. E invece.

Mi chiedo: visto che Dexter è ambientato in Florida, che ci sia forse un qualche influsso ispanico?


Ale

Annunci