Ieri sul pianerottolo al primo piano dell'edificio che ospita l'agenzia dove lavoro (dio, che fatica!) qualcuno aveva appeso questo:

Di solito sono i tizi della scuola di teatro all'ultimo piano che lasciano questi misteriosi messaggi lungo le scale. "L'urina del gatto". Avrà a che fare con lo spettacolo ispirato al dadaista Cabaret Voltaire che annunciavano all'entrata? Un paio di ricerche con Google non hanno portato a niente. Sarà anche che non sono ancora del tutto sveglio. O la fretta: devo prepararmi per l'ufficio. "Ma che ora andate al lavoro voi fannulloni berlinesi?". Oggi alle 10:00. Dio, come sono in ritardo!

Ale

Annunci