Leggo un paio di pagine del secondo capitolo giusto per distrarmi, non pensare alla festa che sta per iniziare e farmi coraggio prima di buttarmici. Sfoglio un paio di pagine in avanti per vedere come inizia il capitolo successivo e trovo dei versi di Coleridge che mi descrivono alla perfezione:

The knight's bones are dust
And his good sword rust

Saranno ormai quindici anni che mi sento così? Sedici?

Ale

Annunci